FRANCO CAMPANA



FRANCO CAMPANA 0586 405436

Franco Campana nasce a Livorno nel 1932. Personaggio eclettico, si manifesta con vari mezzi espressivi. In pittura, influenzato dalla “Mail Art” sceglie una forma di protesta sociale legata alla memoria storica del nostro Paese. Essenzialmente pittore di contenuti, ai paesaggi preferisce la narrazione di episodi realmente avvenuti attraverso l’inserimento di immagini tratte da vecchie fotografie, scritte, timbri, francobolli lasciando il fruitore stupito e divertito al tempo stesso. Fervida è la sua fantasia fin da quando era un bambino ed i ricordi di quell’epoca si unisco alla realtà del momento. Quindi possiamo considerare Franco Campana “un pittore del sociale” sempre attente alle problematiche attuali con gli occhi rivolti al passato; egli unisce l’arte a manifestazioni pacifiche che organizza materialmente sul territorio labronico, una fra tutte nel gennaio del 2005 per la celebrazione de “Il giorno della memoria” l’artista mostrò ai cittadini in P.za Cavour alcuni oggetti originali che ricordavano la deportazione verso i campi di sterminio. Nel 1999 entra a far parte del Gruppo Labronico e dal 2001 fino al 2010 ricopre la carica di consigliere ed è proprio per conto del Gruppo Labronico che redige un progetto sulla base di una sua idea che prevede la collocazione nelle quattro nicchie già esistenti nella struttura della Porta San Marco a Livorno, dove fu compiuto l’eroico gesto nel 1849, di altrettante statue di figure femminili che ”pagarono” in termini di perdita dei propri uomini, mariti e figli deceduti per la difesa di Livorno e per la libertà contro l’invasore austriaco.
FRANCO CAMPANA FRANCO CAMPANA FRANCO CAMPANA FRANCO CAMPANA

“Addio alla Lira” è il titolo di un’opera nuovissima del nostro pittore livornese Franco Campana…La grande tela (100x80cm) a tecnica mista, è un affresco spontaneo, ma nel contempo assai complesso, della nostra storia contemporanea. Prima con l’uso della vecchia moneta tradizionale, adesso verso l’introduzione della divisa europea “per una solida coalizione di unità nella democrazia” come ci dice lo stesso autore…Franco Campana dipinge da oltre quarant’anni , non è nuovo ad iniziative artistiche di segno originale indirizzate soprattutto al pubblico dei più giovani”.

Rossella Falchini


“… Le citazioni delle opere del fiammingo François Duquesnoy, che Campana realizza con una tecnica che corre sul doppio binario della pittoricità e della monocromia, sembrano affiorare dopo secoli di oblio dagli intonaci consumati di vecchie mura. In mezzo alle tracce di antiche decorazioni parietali ed alle sgranature della calce quelle improvvise apparizioni ci attraggono come fossero le sinopie di affreschi millenari…”.

Mario Michelucci


 
© 2017 Associazione Culturale Arte a Livorno... e oltre confine