NEWS / EVENTI



Massimiliano Luschi a Ponteginori

pubblicata venerdì 3 maggio 2013
Massimiliano Luschi a Ponteginori Prosegue la

Rassegna d’arte al Caffè

con

La forza pittorica del giovane talento livornese

Massimiliano Luschi

1 - 30 maggio 2013

presso

Caffè Enoteca Betti

Ponteginori

(Montecatini Val di Cecina – PI)

Per la “Rassegna d’Arte al Caffè”, dedicata al figurativo d’autore, organizzata da Galleria Impara l’Arte, in collaborazione con Caffè Enoteca Betti, di scena l’arte labronica di Massimiliano Luschi



Proseguono le raffinate esposizioni del cartellone mostre organizzato in collaborazione da Galleria Impara l’Arte di Mario Andrei e Caffè Enoteca Betti di Enrico Betti e Matteo Betti, nello spazio dell’omonimo Caffè, in via volterrana a Ponteginori (Montecatini VC – PI), con il vigore pittorico di Massimiliano Luschi, giovane talento della pittura livornese della “macchia” e delle sue potenti ambientazioni.

Dopo quella d’esordio del maestro Giuliano Giuggioli, una nuova esposizione, in corso dal 1 al 30 maggio 2013, dove s’incontrano la forza rappresentativa e l’alto livello esecutivo, in ricerche formali nel solco della grande pittura figurativa.

Un viaggio visivo ed emozionale dalla Maremma alle scogliere del Romito, ma anche lungo i fossi e nei mercati affollati di Livorno, o in locali retrò densi di vita, nelle periferie dove le pratiche e i mestieri perduti “dipingono” le ambientazioni esistenziali, fino alle corse libere ed eleganti dei cavalli, o alle grandi greggi perturbanti di bestiame. Ma protagonista è anche il paesaggio solo, che, oltre i confini toscani, evocativo e pulsante, rammenta l’anima produttiva, e le ragioni fondanti, della natura.

Così dopo gli spazi “impossibili” della nuova metafisica di Giuggioli, ritorna il verismo animato dalle ragioni sociali partecipate ed esistenziali con il figlio prodigio di Masaniello Luschi, la cui pittura si muove fra nuovi esiti e antichi richiami otto-novecenteschi, che ritornano nel contemporaneo.

Massimiliano Luschi, reduce da una recente personale a La Terrazza di Larderello, nasce a Livorno il 17 settembre 1975. Dopo gli insegnamenti preziosi del padre e dell’ambiente dei più ispirati pittori livornesi, si diploma alla Scuola di Belle Arti di Pisa e prosegue l’affinamento tecnico verso una propria personale ricerca espressiva, guidata da un naturale, e già consolidato talento.
 



Altre news / eventi


Ieri,oggi, domani la mostra del Toscana Arte Ieri,oggi, domani la mostra del Toscana Arte pubblicata sabato 22 luglio 2017 In occasione della manifestazione EFFETTO VENEZIA 2017, IL TOSCANA ARTE . G.March ha il piacere di presentare ii propri soci attraverso un esposizione di opere selezionate.
La mostra , che sarà visitabile dal 27 al 30 luglio 2017, con orario [...]
>>>


 
GINO ROMITI - 50° anniversario GINO ROMITI - 50° anniversario pubblicata sabato 22 luglio 2017 Gino Romiti
(Livorno, 1881 – Livorno, 1967)
Quest'anno 50° dalla scomparsa.

In preparazione eventi per ricordarlo.
>>>


 
32°edizione di Effetto Venezia 32°edizione di Effetto Venezia pubblicata venerdì 7 luglio 2017 Dal 26 al 30 luglio, la più grande festa dell’estate livornese

Arriva Effetto Venezia, 32° edizione

Cinque serate di musica, teatro, caffè letterari, mostre e tantissime altre iniziative nel quartiere più caratteristico della [...]
>>>


 
Una festa per il compleanno di Modigliani Una festa per il compleanno di Modigliani pubblicata venerdì 7 luglio 2017 Mercoledì 12 luglio, Fortezza Vecchia

Una festa per il compleanno di Modigliani

Esposizioni, tavole rotonde, estemporanee ed animazione per i bambini

Il 12 luglio di 133 anni fa a Livorno nasceva uno dei più grandi [...]
>>>


 
“Sguardi in Fortezza” “Sguardi in Fortezza” pubblicata venerdì 7 luglio 2017 Lunedì 10 luglio in Fortezza Vecchia
Per la rassegna “Sguardi in Fortezza”, un documentario su Angelo Froglia

Pittore assai prolifico, è ricordato soprattutto come autore delle teste false di Modì. Prima della proiezione saranno [...]
>>>




Altre news / eventi »»


 
© 2017 Associazione Culturale Arte a Livorno... e oltre confine